Bitcoin è sottovalutato, il prezzo al valore equo dovrebbe essere di $15.000, dice l’analista

  • Beitrags-Autor:
  • Beitrags-Kategorie:Bitcoin

L’analista di crittovalute di Bloomberg Mike McGlone dice che il bitcoin è molto sottovalutato, suggerendo che il suo prezzo al valore equo dovrebbe essere attualmente intorno ai 15.000 dollari.

Il prezzo del bitcoin (BTC) è stato segato a vista tra i 10.000

Il prezzo del bitcoin (BTC) è stato segato a vista tra i 10.000 e i 12.400 dollari nelle ultime settimane, spesso a seguito di quelli che un opinionista ha definito „falsi“.

L’ultima rotta ha visto la BTC crollare più dell’8% in pochi giorni, da oltre 11.000 a 10.100 dollari. Al momento della stampa, ogni Bitcoin Era è scambiato per $10.695, con un aumento di quasi il 2% nelle ultime 24 ore.

McGlone, un senior commodity strategist di Bloomberg, ha basato le sue argomentazioni su vari fattori, tra cui l’hashish in crescita del bitcoin, che continua a raggiungere nuovi record, secondo i media del settore.

L’hashish del Bitcoin continua ad aumentare e recentemente ha raggiunto nuovi massimi. Avanzano anche gli indirizzi utilizzati. Una metrica al top per l’adozione, la media di 30 giorni degli indirizzi Bitcoin equivale al prezzo più vicino ai 15.000 dollari se misurato su scala automatica dal 2017.

Secondo gli ultimi dati di charts.Bitcoin.com, la media a sette giorni di BTC ha superato i 140 esahash al secondo (EH/s) questa settimana, un massimo storico. Il 28 luglio, la cifra ha raggiunto una media di 127 EH/s, un record per l’epoca.

L’hashish è una misura della potenza dei computer collegati alla catena di blocco Bitcoin, che determina la loro capacità di produrre nuove monete. L’aumento della potenza dell’hashish suggerisce che i minatori sono ottimisti nel realizzare profitti.

Questo tende ad influenzare il prezzo di BTC più alto

Questo tende ad influenzare il prezzo di BTC più alto, data la forte correlazione tra i due. Ma la relazione non è esattamente così lineare, perché è difficile valutare le future variazioni di prezzo sulla base del solo hashish.

Nel frattempo, il numero di indirizzi bitcoin attivi è salito a 991.000, i dati di Glassnode mostrano, in aumento rispetto ai 684.000 dell’inizio di quest’anno, quando il prezzo dell’asset si aggirava in media intorno ai 7.700 dollari. Quando gli indirizzi attivi hanno raggiunto quasi 1,1 milioni il 23 dicembre 2018, il bitcoin è stato scambiato in media per 14.800 dollari.

McGlone è rimasto ottimista riguardo al bitcoin durante tutte le sue oscillazioni volatili, a un punto che suggerisce che questo sarà l’anno in cui il top crypto diventerà una versione digitale dell’oro, un ottimo negozio di valore.

Nella sua nuova analisi, ammette che ci potrebbero essere delle insidie che potrebbero limitare la crescita del prezzo di BTC in futuro – e questo dovrebbe essere un’inversione delle metriche a catena relative all'“hashrate e agli indirizzi attivi“.